… e subito ne uscì sangue e acqua.

     MES Giugno – Settembre 2019

 – Nella relazione con il malato e con il sofferente in genere la compassione è attitudine essenziale.
 – Giovanni ci invita a volgere lo sguardo verso Colui che è stato trafitto.
  –    Guardando le mie sofferenze mi dici: “Non perdere questo tesoro, accoglilo, uniscilo al mio dolore, rivestilo di santità e rendilo fecondo per l’eternità. In questo modo lo sentirai più leggero e dolce”

Leggi altro ›

Ottobre Mese Missionario e del Rosario

          Pauline Jaricot fondatrice dell’Opera della Propagazione della fede 
     Cellula Ottobre 2019  
        – Celebrare questo mese ci aiuterà in primo luogo a ritrovare il senso missionario della nostra adesione di fede a Gesù Cristo, fede gratuitamente ricevuta come dono nel Battesimo.

Dio vuole che tutti gli uomini siano salvi.

– Io sono sempre una missione; tu sei sempre una missione

———————————-

Leggi altro ›

Lasciarsi guidare dallo Spirito Santo

      Venerdì 26 per Anno 2019  
          Lo Spirito Santo spinge Filippo ad andare incontro a uno straniero dal cuore aperto a Dio. Filippo incontra un alto funzionario della regina di Etiopia.  Quell’uomo sapeva che senza la spiegazione non poteva capire, era umile!
          L’etiope riconosce Cristo e chiede il Battesimo e professa la fede nel Signore Gesù. E’ bello questo racconto, ma chi ha spinto Filippo ad andare nel deserto per incontrare quest’uomo? Chi ha spinto Filippo ad accostarsi alla carrozza?
Lo Spirito Santo è il protagonista dell’evangelizzazione. L’evangelizzazione è farsi guidare dallo Spirito Santo; che sia Lui a spingerti all’annuncio, all’annuncio con la testimonianza.
———————————-

Leggi altro ›

Dio predilige coloro che si sentono lontani da Lui

          Venerdì 25 per Anno 2019 –  
Gesù è contento di accoglierci alla sua mensa, dove offre sé stesso per noi. La Misericordia di Dio e l’amore del Padre vince il peccato, come ci insegnano le tre Parabole (Luca, cap. 15) della Misericordia di Dio.
     Dio non si rassegna, a Lui stai a cuore proprio tu che ancora non conosci la bellezza del suo amore.
Il Signore non si rassegna a perdere e cerca senza sosta: vuole dirti che sei prezioso ai suoi occhi, che sei unico”.                                                                                                                                                                                                      ———————

Leggi altro ›

“Andare contro corrente” per essere felici

Venerdì 24 per Anno 2019 –  
          Il provvisorio spopola nella società moderna. Questo ci porta a fuggire dalle nostre responsabilità. Dio invece ci chiama a scelte definitive.
Essere cristiani non è una proposta culturale alla quale si decide se aderire o meno. Occorre fare una scelta definitiva che si esplica nel cammino verso la santità, alla quale tutti siamo chiamati.
          “Non abbiate paura di quello che Dio vi chiede! Vale la pena di dire “sì” a Dio. In Lui c’è la gioia!“. Dobbiamo dunque essere cristiani coraggiosi, che non hanno paura di andare contro corrente rispetto alla cultura moderna.
————————————-

Leggi altro ›

Lo Spirito Santo ci fa amare Dio e il prossimo

    Venerdì 23 per Anno 2019 –  
          Gesù è venuto a portare il fuoco sulla terra. “Bisogna abbandonare ogni atteggiamento di pigrizia, di apatia, di indifferenza e di chiusura per accogliere il fuoco dell’amore di Dio; quell’amore che «è stato riversato nei nostri cuori per mezzo dello Spirito Santo”. 
      L’adesione al fuoco dell’amore che Gesù ha portato sulla terra avvolge l’intera nostra esistenza e richiede l’adorazione a Dio e anche una disponibilità a servire il prossimo.
    Pensate che io sia venuto a portare pace sulla terra? No, io vi dico, ma divisione». Egli è venuto a “separare col fuoco”. Separare che? Il bene dal male, il giusto dall’ingiusto.

Leggi altro ›

Sale della terra e luce del mondo

          Sale della terra e luce del mondo (San Giovanni Crisostomo)

    «Voi siete il sale della terra» (Mt 5, 13). Vi viene affidato il ministero della parola, dice il Cristo, non per voi, ma per il mondo intero. Non vi mando a due, o dieci, o venti città o a un popolo in particolare, come al tempo dei profeti, ma vi invio alla terra, al mare, al mondo intero, a questo mondo così corrotto”.

Gesù qui si rivolge ad ogni cristiano. Ma chi, più di noi adoratori, che stiamo alla fonte del sale e della Luce, deve sentire vivamente  questo invito? Non è, forse, Gesù ciò che più ci sta a  cuore? E come vorremmo che Egli sia conosciuto, accolto e amato da tutti!

Leggi altro ›

Gli atti nell’Adorazione Eucaristica: stare – inginocchiarsi – camminare

    GLI ATTI NELL’’ADORAZIONE EUCARISTICA 
 
1 – Il primo atto nell’Adorazione Eucaristica è: RADUNARSI per STARE alla presenza del Signore. 
    2 –  il secondo atto nell’Adorazione Eucaristica è: INGINOCCHIARSI di fronte al Signore.
   3 – Il terzo atto della cristianità cristiana che adora è il CAMMINARE con il Signore.
—————-

Leggi altro ›

Non antepongano a Cristo assolutamente nulla

Non antepongano a Cristo assolutamente nulla.  (Dalla «Regola» di san Benedetto, abate)
 Non si puo` andare alla ricerca di Dio se non ci si e` accorti e non si e` convinti che Lui per primo e` venuto alla nostra ricerca. E’ una regola che vale per ognuno di noi; per noi adoratori ancora di più.
     Noi crediamo che Colui che mangiamo, adoriamo e abbiamo in noi é Gesù “in Corpo, Sangue, Anima e Divinità”; è Gesù in persona. Se siamo coscienti di questo, non ci è difficile capire che noi abbiamo, sia pure in vasi di creta, un tesoro incalcolabile, di fronte al quale ogni altra creatura è assolutamente niente.
     La meditazione di questa  pagina è quanto mai utile e ci servirà  a fare sceltte giuste ad ogni pie’ sospinto.
————————————–

Vivere eucaristicamente

Spiritualità eucaristica   

Introduzione 

  • Se l’Eucaristia è un mistero di kenosis, cioè di umilta e di nascondimeto, vivere l’Eucarestia significa vivere nell’umiltà, nel  silenzio e nel nasconimento;
  • se è un mistero di presenza santificatrice, comporta la presenza del cristiano alla celebrazione e all’adorazione eucaristica;
  • se  è un mistero di offerta sacrificale al Padre per la salvezza degli uomini, significa fare della propria vita un dono e un’offerta sacrificale a Dio e agli uomini;
  • se è  un mistero di unità, significa essere operatori di unità e di pace;
  • se è un mistero di fraternità e di carità, vivere l’eucaristia significa attuare la carità vicendevole;
  • infine, se è un mistero escatologico, implica un atteggiamento di attesa del regno di  Dio che l’Eucaristia anticipa.

Ecco le linee essenziali di una spiritualità eucaristiaca autentica.

Leggi altro ›

Top