«Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia, perché saranno saziati».

    Venerdì 33 per anno 2018 –      
        Ci sono persone che con tale intensità aspirano alla giustizia e la cercano con un desiderio molto forte. Gesù dice che costoro saranno saziati, giacché presto o tardi la giustizia arriva.   
        Ma la giustizia che propone Gesù non è come quella che cerca il mondo.
       La parola “giustizia” può essere sinonimo di fedeltà alla volontà di Dio con tutta la nostra vita, ma si manifesta specialmente nella giustizia.

DISPONIAMOCI ALLA PREGHIERA

METTIAMOCI ALLA PRESENZA DI DIO                     Venga a me, Signore, la tua grazia, la tua salvezza secondo la tua promessa; a chi mi insulta darò una risposta, perché ho fiducia nella tua parola. Non togliere mai dalla mia bocca la parola vera, perché confido nei tuoi giudizi. (Salmo 119)
INVOCHIAMO LO SPIRITO SANTO                  Spirito Santo, custodisci per sempre la legge di Gesù, nei secoli, in eterno. Sarò sicuro nel mio cammino, perché ho ricercato i tuoi voleri .
II – ASCOLTIAMO LA PAROLA                                                          
«Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia, perché saranno saziati».
1 – 77 «Fame e sete» sono esperienze molto intense, perché rispondono a bisogni primari e sono legate all’istinto di sopravvivenza.
Ci sono persone che con tale intensità aspirano alla giustizia e la cercano con un desiderio molto forte. Gesù dice che costoro saranno saziati, giacché presto o tardi la giustizia arriva, e noi possiamo collaborare perché sia possibile, anche se non sempre vediamo i risultati di questo impegno.
 Adoriamo in silenzio
2 – 78 Ma la giustizia che propone Gesù non è come quella che cerca il mondo, molte volte macchiata da interessi meschini, manipolata da un lato o dall’altro. La realtà ci mostra quanto sia facile entrare nelle combriccole della corruzione, far parte di quella politica quotidiana del “do perché mi diano”, in cui tutto è commercio. E quanta gente soffre per le ingiustizie, quanti restano ad osservare impotenti come gli altri si danno il cambio a spartirsi la torta della vita. Alcuni rinunciano a lottare per la vera giustizia e scelgono di salire sul carro del vincitore. Questo non ha nulla a che vedere con la fame e la sete di giustizia che Gesù elogia.
 Adoriamo in silenzio
3 – 79 Tale giustizia incomincia a realizzarsi nella vita di ciascuno quando si è giusti nelle proprie decisioni, e si esprime poi nel cercare la giustizia per i poveri e i deboli. Certo la parola “giustizia” può essere sinonimo di fedeltà alla volontà di Dio con tutta la nostra vita, ma se le diamo un senso molto generale dimentichiamo che si manifesta specialmente nella giustizia con gli indifesi: «Cercate la giustizia, soccorrete l’oppresso, rendete giustizia all’orfano, difendete la causa della vedova» (Is 1,17).
Cercare la giustizia con fame e sete, questo è santità.
 Adoriamo in silenzio
                                                                                           ——————————————-
 III – Segue un lungo silenzio (Parla, o Signore, che il tuo servo ti ascolta)             –                      Ascolta! – Medita! – Prega!
– Padre Nostro
– Canto eucaristico – Incenso – Preghiamo
– BENEDIZIONE EUCARISTICA – Dio sia benedetto.