ADORAZIONE EUCARISTICA L'Adorazione è l'atto più alto di una creatura umana

Ottobre 7, 2020

Felice chi teme il Signore

Filed under: Preghiere sui Salmi — admin @ 6:10 pm
 PREGHIERA PER IL 29 Settembre 2020       (Salmo 111)
        Questo elogio del giusto secondo il cuore di Dio si adatta perfettamente a Cristo e ai santi e ci indica la via della SANTITÀ  e della FELICITÀ.
        Da questo Salmo vogliamo imparare la lezione che Dio ci vuole dare: il santo timore di Dio (che giustamente possiamo tradurre con il termine “ADORAZIONE”), l’amore verso il prossimo e la giustizia, considerati come la vera sorgente della Felicità dell’uomo.
  ————————-

I – DISPONIAMOCI ALLA PREGHIERA:
  • Mettiamoci alla presenza di Dio (In silenzio creiamo un’atmosfera interiore di intimità con Dio).
  • Invochiamo lo Spirito Santo (Autore della nostra comunione con Gesù e con i nostri fratelli) restando un po’ in silenzio.
Preghiamo:     O Signore Gesù, luce dei cuori giusti, che ci ha amato fino a dare la vita per noi, prima di essere elevato nella gloria del padre, insegnaci ad amarci l’un l’altro, come tu ami noi, nella giustizia, nella pietà e nella rettitudine: e gusteremo quaggiù la tua pace e la tua gioia e godremo in cielo la ricchezza della tua casa, per i secoli dei secoli.  Amen
 
II – ASOLTIAMO LA PAROLA     (Salmo 111)
 
  1 Beato l’uomo che teme il Signore
e trova grande gioia nei suoi comandamenti.
2 Potente sulla terra sarà la sua stirpe,
la discendenza dei giusti sarà benedetta.
3 Onore e ricchezza nella sua casa,
la sua giustizia rimane per sempre.
 4  Spunta nelle tenebre come luce per i giusti,
buono, misericordioso e giusto.
 5 Felice l’uomo pietoso che dà in prestito,
amministra i suoi beni con giustizia.
 6 Egli non vacillerà in eterno:
Il giusto sarà sempre ricordato.
 7 Non temerà annunzio di sventura,
saldo è il suo cuore, confida nel Signore.
 8 Sicuro è il suo cuore, non teme,
finché trionferà dei suoi nemici.
 9 Egli dona largamente ai poveri,
la sua giustizia rimane per sempre,
la sua potenza s’innalza nella gloria.
10 L’empio vede e si adira,
digrigna i denti e si consuma.
Ma il desiderio degli empi fallisce.
(Fermiamoci e meditiamo queste parole che abbiamo letto)
III – Breve riflessione
Questo elogio del giusto secondo il cuore di Dio si adatta perfettamente a Cristo e ai santi e ci indica la via della SANTITÀ  e della FELICITÀ.
 Da questo Salmo vogliamo imparare la lezione che Dio ci vuole dare: il santo timore di Dio (che giustamente possiamo tradurre con il termine “ADORAZIONE”), l’amore verso il prossimo e la giustizia, considerati come la vera sorgente della Felicità dell’uomo. Chi è l’uomo veramente felice? :
  • L’uomo felice è quello che vive nel timore di Dio (nell’Adorazione), e cioè osserva il primo Comandamento: l’uomo che teme Dio osserva i suoi comandamenti, e quindi prima di tutto ama Dio”; e chi ama Dio avrà una grande discendenza e anche onore e ricchezza (vv. 1.3).
  • In secondo luogo, l’uomo felice è colui che osserva anche il secondo comandamento: amare il prossimo; è l’uomo buono, misericordioso e giusto; perciò condivide con i suoi fratelli ciò che ha ed è solidale con chiunque è nel bisogno o nella sciagura, e sarà sempre ricordato(vv. 4-7)
  • E infine, l’uomo felice è quello che è generosissimo con gli altri, osserva e vive la giustizia e nutre la speranza della vittoria finale ( vv. 8-10).
Il Salmista sta vivendo una festa importante in cui si rinnovava l’Alleanza con Dio. Il pensiero che Dio si era alleato con il popolo per amore, dava una grande carica affettiva, ma insieme creava una responsabilità nella persona che toccava con mano l’agire straordinario e meraviglioso di Dio onnipotenze e infinito.
Da qui il canto di lode spontaneo: “Alleluia! Felice chi “teme” il Signore e ama la sua volontà!”.
Da questa considerazione ne deriva che l’Alleanza che Dio ha fatto anche con noi, alleanza che supera enormemente quella fatta con Israele, porta noi oggi, a somigliare a Dio con la nostra risposta, sia pure con infinita povertà, al Suo amore, con il nostro amore a Lui e ai fratelli, in spirito di sottomissione a Lui e di servizio al prossimo. Questo è il frutto autentico dell’Eucaristia e della nostra Adorazione.
  ——————–
(Ora mettiamoci nella disposizione interiore di Preghiera e chiediamo allo Spirito di metterci che ci introduca nella Contemplazione)
——————
IV – Preghiera    Gesù, stella radiosa del mattino che brilli fin dall’alba del mondo, misteriosa luce che viene da Dio, fa’ che siamo anche noi figli della luce, perché possiamo rivelarti e rischiarare  le tenebre che albergano nella mente e nel cuore dell’uomo.    Amen.
Concludiamo la preghiera facendo la COMUNIONE SPIRITUALE.
Invochiamo la Benedizione del Signore e di Maria.

Nessun commento

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

Powered by WordPress