ADORAZIONE EUCARISTICA L'Adorazione è l'atto più alto di una creatura umana

Novembre 4, 2020

Il Signore custode – sentinella

Filed under: Preghiere sui Salmi — admin @ 4:05 pm
PREGHIERA PER  IL 20 Ottobre 2020     
     Questo è un “Salmo di pellegrinaggio” verso il “monte Sion, dove sorge il Tempio.
     I pellegrini, avevano bisogno di aiuto: di preghiera, di sentinelle che dessero l’allarme in caso di pericolo o di qualcuno che svolgesse il ruolo di custode.
      Chi sono i pellegrini di oggi in questa preghiera di fiducia?  Siamo noi; ognuno di noi è  un pellegrino in viaggio verso l’eterno; e Dio si rende presente a noi come la vera Sentinella che mai dorme,
———–

 I – DISPONIAMOCI ALLA PREGHIERA:
  • Mettiamoci alla presenza di Dio (In silenzio creiamo un’atmosfera interiore di intimità con Dio).
  • Invochiamo lo Spirito Santo (Autore della nostra comunione con Gesù e con i nostri fratelli) restando un po’ in silenzio.
Preghiamo:        O Signore Gesù, che ci hi preparato nella casa del Padre il luogo di riposo e di frescura, sii nostro custode e nostra ombra nel nostro viaggio terreno; custodisci dal male l’anima nostra, dall’entrata fino all’uscita dal mondo.    Amen
 
 II – ASOLTIAMO LA PAROLA     (Salmo 120)                                                                                       
1 Alzo gli occhi verso i monti: da dove mi verrà l’aiuto?
2 Il mio aiuto viene dal Signore, che ha fatto cielo e terra.
3 Non lascerà vacillare il tuo piede, non si addormenterà il tuo custode.
4 Non si addormenterà, non prenderà sonno, il custode d’Israele.
5 Il Signore è il tuo custode,
il Signore è come ombra che ti copre, e sta alla tua destra.
6 Di giorno non ti colpirà il sole, né la luna di notte.
7 Il Signore ti proteggerà da ogni male,
egli proteggerà la tua vita.
8 Il Signore veglierà su di te, quando esci e quando entri,
da ora e per sempre.Inizio modulo
 (Fermiamoci e meditiamo queste parole che abbiamo letto)
 
III – Breve riflessione
Sulla strada che ci conduce alla casa del Signore, sono numerosi i pericoli che ci insidiano. Ma lungo tutto il nostro pellegrinaggio terreno Dio veglia e ci protegge.
1 ) Questo è un “Salmo di pellegrinaggio” verso il “monte Sion, dove sorge il Tempio. Chiunque si metteva in cammino nei tempi antichi correva grandi rischi a causa dei briganti, degli animali selvaggi …, e tante altre difficoltà.
I pellegrini, quindi avevano bisogno di aiuto: di preghiera, di sentinelle che dessero l’allarme in caso di pericolo o di qualcuno che svolgesse il ruolo di custode. È da questo che scaturisce il grido del salmista, a nome dei “pellegrini”: “Da dove mi verrà l’aiuto? Il mio aiuto mi viene  dal Signore” (vv. 1-2).
2 ) Chi sono i pellegrini di oggi in questa preghiera di fiducia?  Siamo noi; ognuno di noi è  un pellegrino in viaggio verso l’eterno; e Dio si rende presente a noi come la vera Sentinella che mai dorme, pronto sempre a diventare scudo del suo fedele “nelle oscurità della notte”, oppure “come ombra che ci copre nel cammino”, sotto il sole del giorno, protesi verso il monte di Gerusalemme, dove si erge il Tempio da dove viene la forza di Dio nostro custode (vv. 3-6).
Il Signore, infatti copre, con la sua vigilante protezione, il “partire e il rientrare” (quando esci e quando entri) dell’uomo, cioè tutto il percorso della vita, dall’uscita del grembo materno fino all’ingresso nel grembo della terra (v. 8).
3 ) Il sentimento dominante di questo Salmo, la fiducia in un Dio che veglia sui fedeli, è uno degli atteggiamenti che Gesù ha più cecato di inculcare  nei suoi ascoltatori : “Non temere, piccolo gregge perché al Padre vostro è piaciuto di darvi il Regno “ (Luca 12,32); ”Non temere, tutti i capelli del vostro capo sono contati” (Matteo 10,30).
Gesù ha pregato il Padre che custodisse i suoi discepoli (Giov. 17,11).
Lui stesso ha vissuto profondamente questo sentimento di sicurezza che circonda chi si affida al Padre.
   ——————–
(Ora mettiamoci nella disposizione interiore di Preghiera e chiediamo allo Spirito di metterci nella condizione che ci introduca nella Contemplazione)
——————
IV – Preghiera     Dio, che ti sei fatto nostro compagno di viaggio, in te solo abbiamo fiducia, perciò andiamo sicuri per le strade della vita, gioiosi di essere segno della tua premurosa presenza pur in questa storia agitata del mondo.    Amen.
Concludiamo la preghiera facendo la COMUNIONE SPIRITUALE.
Invochiamo la Benedizione del Signore e di Maria

Nessun commento

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

Powered by WordPress