La santità ci rende più vivi, più umani

Venerdì 24 per anno 2018 –

1 – Più vivi, più umani, immagini fedeli al progetto di Dio su di noi.

2 – La santità rende più fecondi per il mondo.

3 – La santità frutto dell’abbandono allo Spirito Santo.                              

– DISPONIAMOCI ALLA PREGHIERA

  • METTIAMOCI ALLA PRESENZA DI DIO Signore Gesù, tu che non puoi coabitare con il peccato, degnati di purificare l’anima che desidera entrare in comunione con te. Purificami col contatto del tuo Corpo santo, ben più potente della mia debolezza. Degnati di cancellare tutte le tracce lasciate dai miei peccati.

  • INVOCHIAMO LO SPIRITO SANTO Spirito Santo consacra il mio cuore, perché sia invaso dall’amore divino e tutti i suoi affetti siano rivolti verso l’alto. Che tutto, in noi, sia un tempio nel quale tu possa trovare le tue compiacenze.

 

II – ASCOLTIAMO LA PAROLA

1 – Più vivi, più umani, immagini fedeli al progetto di Dio su di noi

32. Non avere paura della santità. Non ti toglierà forze, vita e gioia. Tutto il contrario, perché arriverai ad essere quello che il Padre ha pensato quando ti ha creato e sarai fedele al tuo stesso essere. Dipendere da Lui ci libera dalle schiavitù e ci porta a riconoscere la nostra dignità. Questa realtà si riflette in santa Giuseppina Bakhita, che fu «resa schiava e venduta come tale alla tenera età di sette anni, soffrì molto nelle mani di padroni crudeli. Tuttavia comprese la verità profonda che Dio, e non l’uomo, è il vero padrone di ogni essere umano, di ogni vita umana. Questa esperienza divenne fonte di grande saggezza per questa umile figlia d’Africa».

Adoriamo in silenzio

 

2 – La santità rende piu fecondi per il mondo 33. Ogni cristiano, nella misura in cui si santifica, diventa più fecondo per il mondo. I Vescovi dell’Africa Occidentale ci hanno insegnato: «Siamo chiamati, nello spirito della nuova evangelizzazione, ad essere evangelizzati e a evangelizzare mediante la promozione di tutti i battezzati, affinché assumiate i vostri ruoli come sale della terra e luce del mondo dovunque vi troviate».

Adoriamo in silenzio

 

3 – La santità frutto dell’abbandono allo Spirito Santo

34. Non avere paura di puntare più in alto, di lasciarti amare e liberare da Dio. Non avere paura di lasciarti guidare dallo Spirito Santo. La santità non ti rende meno umano, perché è l’incontro della tua debolezza con la forza della grazia. In fondo, come diceva León Bloy, nella vita «non c’è che una tristezza, […] quella di non essere santi». (“Gaudete et Exultate”)

Adoriamo in silenzio

 

——————————————–

III – Segue un lungo silenzio (Parla, o Signore, che il tuo servo ti ascolta) – Ascolta! – Medita! – Prega!

    • Padre Nostro
    • Canto eucaristico – Incenso – Preghiamo

BENEDIZIONE EUCARISTICA – Dio sia benedetto.