ADORAZIONE EUCARISTICA L'Adorazione è l'atto più alto di una creatura umana

Luglio 18, 2017

Preghiere delle Cellule Eucaristiche

 A –   Preghiera davanti al SS.MO

Eccoci, o Signore, prostrati davanti al Sacramento  dell’Eucaristia, dono del tuo amore, nel quale ti crediamo realmen­te presente, vivo e vero.

Siamo qui davanti a te con tutta la nostra povertà e la nostra miseria. Ci pentiamo del nostro peccato, di ogni nostra infedel­tà , della nostra superbia, del nostro egoismo e della nostra insensibilità nei confronti di chi ci sta attorno, della Chiesa e del mondo intero.

Effondi su di noi il tuo Santo Spirito, perché ci renda capaci di adorarti, lodarti, ringraziarti, benedirti per tutti i beni spirituali e materiali che oggi concedi alle tue creature.

Metti in noi una profonda inquietudine che ci spinga verso tutto ciò che è vero, buono, bello e santo; ma prima di tutto verso di te, o Gesù caro, e poi verso ciò che la tua Provvidenza ha preparato per ognuno di noi.

Signore Gesù, l’efficacia della tua presenza eucaristica, di cui noi adoratori qui godiamo, e l’efficacia della tua grazia, possano manifestarsi sulla Chiesa e sul mondo che umilmente vogliamo portare e rappresentare davanti alla tua Maestà, per i bisogni dei quali ora preghiamo.

Sì, ricordati, Signore, della Chiesa, tua Sposa; custodiscila, pro­teggila, difendila da tutti gli attacchi del Male.

Ti preghiamo per il Santo Padre, tuo Vicario sulla terra, per tutti i Vescovi, in particolare per il nostro Arcivescovo, per i Sacerdoti e per ogni membro del tuo Corpo Mistico.

Ricordati di ogni singola creatura del mondo, di ogni essere umano, della società civile, dei suoi governanti, della famiglia, dei giovani, dei poveri, dei malati, delle popolazioni colpite dal flagello della guerra, delle malattie e della fame.

Ti preghiamo, Signore: dona al mondo la pace, l’unità della Chiesa, la conversione dei peccatori; dona la grazia della fede, della speranza e della carità ai tuoi fedeli, a gloria del tuo nome; dona molte e sante vocazioni.    Amen.

 

B – PREGHIERA  DELLA  CELLULA  EUCARISTICA

Signore Gesù. Sento risuonare, come uscisse dall’Ostia consacrata, il tuo grido: “Ho sete”.

E’ il grido del Tuo Cuore aperto: “Venite a me, come Io sono venuto a voi attraverso l’Eucaristia”.

Eccomi, o mio Gesù, esposto a te, come tu sei ora realmente esposto a me, immobile, silenzioso, piccola Cellula, tanto piccola che solo Tu, che sei Amore, puoi accorgerti di me e vedermi.

E al Tuo Cuore attento, o Gesù, non sfugge che non sono sola: non può, una Cellula essere sola; non sussisterebbe.

Sono parte di una moltitudine: sono qui con me, davanti a Te, ora, tutte le Cellule, la Chiesa e il mondo intero.

Eccoli! Perché tu possa estinguere quella sete che non ti lascia, effondendo il Tuo amore su tutti noi, che siamo affaticati, in cerca di un rifugio e di un conforto, curvi sotto il peso, stanchi per il cammino, oppressi per la giornata, inquieti per le preoccupazioni.

Dissipa, o Signore, i nostri dubbi, le nostre oscurità.

Dona riposo al nostro cuore.

E rendici desiderosi di estinguere la Tua sete, conducendo sempre verso di Te ogni uomo, perché tutti si abbandonino dolcemente al Tuo amore.  AMEN

Nessun commento

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

Powered by WordPress