“Senza di me non potete far nulla” (Gv 15,5)

               VENERDI’ 33 Per Anno 2019

       –  “Io sono la vite, voi i tralci”.  Collocati in te col battesimo, o Gesù, diventiamo “una cosa sola ” con te  risorto, come una cosa sola ” sono i tralci con la vite. Il luogo della nostra vita è dunque Cristo.
      –   Che cosa dovevo fare ancora alla mia vigna che io non abbia fatto? Perché, mentre attendevo che producesse uva, essa ha prodotto acini acerbi? ” (Is 5,4).
      –  Signore e nostro Maestro, nostra via, verità e vita. Dove potremmo andare senza di te? Come potremmo vivere senza la tua grazia? Tu sei la fonte della nostra forza e sarai il nostro traguardo.
——————-

METTIAMOCI ALLA PRESENZA DI DIO

“Io sono la vite, voi i tralci”.  Collocati in te col battesimo, o Gesù, diventiamo “una cosa sola ” con te  risorto, come una cosa sola ” sono i tralci con la vite. Il luogo della nostra vita è dunque Cristo.

Non solo un’unione al fine della nostra vera realizzazione, ma un’unione feconda per portare molto frutto, il vino dell’amore, la gioia della vita, il gusto della comunione.

Gesù, tu sei la Vigna di Dio, tu sei la Vite di cui siamo i tralci! Ci hai voluti innestati in te per riempirci della tua vita divina e partecipare alla tua missione evangelica. È bello essere con te tralci fecondi che producono il vino della gioia e comunicano la carità di Dio a ogni creatura

Il tuo amore è la verità che vogliamo dire; la tua vita è la forza che vogliamo donare; la tua gioia è il sostegno che vogliamo offrire nelle nostre famiglie e a quanti incontriamo.

 

INVOCHIAMO LO SPIRITO           Da te, o Gesù riceviamo la linfa dello Spirito, la luce della Parola; e siamo continuamente nutriti del tuo Corpo e del tuo Sangue,  “finché arriviamo tutti all’unità della fede e della conoscenza del Figlio di Dio, fino all’uomo perfetto, fino a raggiungere la misura della pienezza di Cristo ” (Ef 4,13)Tu, sorgente d’acqua viva e datore dello Spirito, continua a riempirci del tuo Spirito di fecondità, perché portiamo molto frutto, a gloria del Padre e a gioia dei fratelli.

————————————-

In un momento di silenzio fissa la tua mente e il tuo cuore su Gesù per dirgli il tuo grazie e offrirgli la tua disponibilità.         Poi continua:              Tu ci sei necessario, Signore e nostro Maestro, nostra via, verità e vita. Dove potremmo andare senza di te? Come potremmo vivere senza la tua grazia? Tu sei la fonte della nostra forza e sarai il nostro traguardo. Amen.

ASCOLTIAMO LA PAROLA:    

  1. Gv 15,1 “Io sono la vite, voi i tralci: senza di me non potete far nulla”.                 Adoriamo in silenzio

… e riflettiamo!                Chi è per te Gesù? È essenziale alla tua vita come l’albero per il ramo? Ti senti unito a lui e sei contento di esserlo? È vivo in te il significato del battesimo, che ti ha unito a lui? Cosa significa per te aver fede in lui? Ti senti cristiano e ti prendi cura della crescita della tua fede? o ci pensi solo raramente Lui è la fonte che dà l’acqua dello Spirito, lui è la radice che assicura la linfa alla pianta, lui è il tronco che porta i rami e li mette in condizione di portare frutto. La vita umana è sterile e morta, se non è vissuta in Cristo

 

  1. Gv 15,4  “Rimanete in me e io in voi: come il tralcio non può portare frutto se non rimane nella vite, così neanche voi se non rimanete in me”. 5 Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me, e io in lui, porta molto frutto, perché senza di me non potete far nulla. 6 Chi non rimane in me viene gettato via come il tralcio e secca;

Adoriamo in silenzio

… e riflettiamo!

Cosa vuol dire per te “rimanere in Gesù”? Hai affetto per Gesù, lo pensi e ascolti volentieri la sua Parola? Preghi almeno alla sera? Ti preoccupi di partecipare alla messa della domenica? Senza ‘gesti concreti’ non si rimane in Gesù

 

3 – Gv 15,8     “In questo è glorificato il  Padre mio: che portiate molto frutto”. 8In questo è glorificato il Padre mio: che portiate molto frutto e diventiate miei discepoli. 11Vi ho detto queste cose perché la mia gioia sia in voi e la vostra gioia sia piena.                   Adoriamo in silenzio

… e riflettiamo!

“Che cosa dovevo fare ancora alla mia vigna che io non abbia fatto? Perché, mentre attendevo che producesse uva, essa ha prodotto acini acerbi? ” (Is 5,4).

La vigna di Dio è la Chiesa, chiamata a portare “molto frutto”. Ti senti coinvolto in questa fruttificazione e ti impegni a dare il tuo concreto apporto? o lasci fare solo gli altri, preoccupandoti solo di te, dei tuoi interessi? Gesù ti chiede opere di bene perché Dio sia conosciuto e la vita di chi ti sta accanto riceva sostegno. Produci i frutti della fede o sei sterile?

 

———–    Rileggi questi brani con calma, mentre chiedi a Gesù di farti comprendere e gustare l’unione profonda che ci lega a lui con il battesimo.                                               ————

PREGHIAMO    Invochiamo il tuo Nome, Gesù Signore nostro, unico Nome in cui possiamo avere salvezza. Il tuo Nome à grazia e misericordia, certezza di redenzione e salute, porta della vita eterna. Vedi la stanchezza che è in noi, lo scoraggiamento che ci toglie la voglia del bene, i dubbi e le incertezze che ci impediscono di vivere come tuoi veri discepoli. Sana il nostro cuore e rafforza la nostra fede.                Tu che sei Vite feconda del Padre e nostra perenne Fonte, aiutaci a rimanere in te per portare molto frutto. La nostra dedizione faccia risplendere il tuo Nome santo agli occhi dei poveri; la nostra carità testimoni che tu sei il Salvatore paziente; l’umiltà del nostro servizio esprima la tua misericordia.      Desideriamo essere tralci umili e fecondi, o Vite benedetta, da cui ci viene lo Spirito e la Gioia, in questo mondo e presso il Padre.

 

  * Concludiamo con il PADRE NOSTRO.       * BENEDIZIONE EUCARISTICA